Blog
Scopri le ultime novità sul circolo e sulle manifestazioni sportive che ospita.
Stupendo! La nostra squadra maschile di Serie A2 ha completato il girone da imbattuta, con 4 vittorie e 2 pareggi.
Difatti gli ultimi due incontri, in casa con Castellazzo e in trasferta con Montecchio sono stati vinti con il punteggio di 6 a 0. Ciò ci ha permesso di arrivare primi ex aequo con la fortissima compagine di Pistoia.
L’incontro casalingo con Castellazzo ci ha però riservato una grande emozione in quanto il “nostro” Peppino Caparco è riuscito nell’impresa di vincere la partita, contro un forte ed ostico avversario, per 7 a 6 al terzo set dopo che era 5 a 2 sotto, annullando ben 4 match ball. Determinante è stato il sostegno del pubblico che nonostante una giornata piovosa, che ha costretto più volte l’interruzione della partita, è restato presente con un tifo diciamo “caldo”. Bella ed importante è stata anche la vittoria del giovane Andrea Palmese che così ha vinto il suo primo incontro in serie A2.
Semplice invece è stata la trasferta a Montecchio in quanto la squadra di casa già retrocessa non ha neppure schierato la migliore formazione e quindi l’incontro è stato una vera e propria formalità. Ma anche in questo caso la nostra formazione ha dato prova di serietà, di impegno e di coesione, caratteristiche fondamentali per una vera squadra!
Siamo andati oltre le nostre aspettative che erano quelle di mantenere la categoria ma l’appetito vien mangiando e quindi l’avventura continua senza illusioni ma con la solita determinazione…     Ed adesso ci aspetta il sorteggio con PIstoia per vedere chi si classifica primo nel girone, circostanza importante per i successivi play off.
Incrociamo le dita e speriamo…   e comunque sempre FORZA VOMERO!!!
Dopo l’esordio in casa la nostra squadra maschile di serie A2 ha affrontato due difficili trasferte, la prima in provincia di Torino e precisamente a Borgaro ed il 17 aprile a Siracusa, dalle quali è uscita imbattuta.
Nella partita a Borgaro siamo stati particolarmente sfortunati in quanto il “nostro” olandese, non in buone condizioni di salute,  pur lottando ha perso 6/4 al terzo contro un feroce avversario galvanizzato dai tifosi di casa. Anche Peppino Caparco è uscito sconfitto ma con onore, mentre Cacace ed Heras hanno avuto la meglio dei loro rispettivi avversari. Nei doppi – come spesso ci accade! – non siamo stati fortunati nel sorteggio e il doppio forte avversario è capitato contro la nostra seconda coppia formata da Cacace e Prezioso. Quindi mentre Heras e Niesten si sbarazzavano celermente dell’altra coppia piemontese i nostri due “giovani” davano corso ad una vera e propria battaglia dalla quale, purtroppo, risultavano soccombenti all’ultima palla: 7/6 del terzo set!
E quindi il risultato finale è stato 3 a 3.
A Siracusa la squadra, priva dell’olandese Niesten impedito per motivi personali, ha dato prova di grande forza e unità vincendo 5 a 1.
Risultato netto ma quanto mai sofferto… a partire dal pre-partita!
Difatti alla prevista mancanza di Niesten stava per aggiungersi quella di Heras che, impegnato a Napoli per disputare la semifinale del torneo al CUS di pre-qualificazione agli internazionali di Roma, ha “perso” l’unico aereo disponibile. Fortunatamente il Team è riuscito ad organizzare un viaggio alternativo seppure faticoso: viaggio in auto noleggiata fino a Villa San Giovanni ed imbarco alle 3 di notte  per Messina. Qui Ciccio De Lise ed il Presidente si sono fatti trovare con altra auto ed hanno riportato il giocatore a Siracusa (circa due ore di macchina!)
Tale fatica è stata però ripagata in quanto Heras ha giocato una bellissima partita contro il forte n. 1 avversario Antonio Massara anche lui nel giro dei tornei internazionali (circa n. 500), terminata con il punteggio di 6/4 7/6.
Vincitori sono stati anche il piccolo – grande Caparco che, finalmente, si è sbloccato vincendo con  autorità il suo primo incontro in serie A2 (6/2 6/0), ed il “solito” Cacace, che quest’anno, nonostante i seri problemi al polso sinistro che gli impediscono di giocare l’abituale rovescio a due mani, sta dando ulteriore dimostrazione di forza, serietà ed impegno (7/5 6/0)
Unico sconfitto nei singolari è stato il giovane (under 18) debuttante Andrea Palmese che, però, ha impegnato a fondo un avversario molto esperto e di classifica superiore (2/6 4/6).
Nei doppi la solita sfortuna nel sorteggio ha visto la nostra coppia n. 1 formata da Heras e Burzio vedersela contro la coppia forte avversaria formata da due 2.2. Questa partita è stata di alto livello tecnico con scambi prolungati ma anche in questo caso la  il nostro italo – argentino, supportato alla grande da un Burzio formato “vecchi tempi”, non ha mostrato segni di cedimento fisico ed i nostri hanno vinto con il punteggio di 7/5 7/6.
Anche l’altro doppio, con i nostri Cacace e Prezioso opposti  a Sammatrice e Siringo, è stato molto combattuto con il risultato finale in nostro favore per 6/2 2/6 6/2.
Complimenti all’intero team ed in bocca al lupo per il prosieguo: per ora siamo primi in classifica ed il prossimo incontro ci vedrà ospitare la compagine di Pistoia che è una delle più forti di tutta la serie A2. Ma confidiamo nel sostegno del pubblico di casa per dare ancora più carica ai nostri giocatori.
Oggi la nostra squadra maschile ha fatto il suo debutto nel campionato nazionale di serie A2  sconfiggendo in casa la forte formazione di Rovereto con il punteggio di 4 a 2.
Stupenda giornata di tennis con incontri di alto livello, quasi tutti estremamente equilibrati, che ha visto i nostri giocatori esprimersi al meglio spinti dal pubblico amico.
Gli incontri di singolare si sono conclusi 3 a 1 in nostro favore  con le vittorie di Patricio Heras (6/4 – 6/4), di MIlian Niesten (6/2 –  7/5) e del “mitico” Gianmarco Cacace che nonostante il polso sinistro  infortunato e quindi costretto a giocare solo il rovescio slice è  riuscito a battere in rimonta un avversario completo e tenace (4/6 – 6/4  – 6/4).
Nonostante la sconfitta merita un plauso la prestazione messa in  mostra dal piccolo – grande Peppino Caparco che, come al solito, ha dato  tutto il possibile contro un avversario veramente forte.
Negli incontri di doppio il nostro staff tecnico ha deciso di  schierare insieme i due stranieri (in effetti solo Niesten è straniero  in quanto Heras gioca con il passaporto italiano) i quali hanno  “stracciato” la coppia forte avversa con un perentorio 6/2 – 6/1)  mettendo in mostra un tennis efficace ma anche spettacolare.
Nell’altro doppio i nostri Cacace e Prezioso hanno invece perso e pertanto il punteggio finale dell’incontro è stato di 4 a 2.
Complimenti ai giocatori tutti, anche quelli che oggi non hanno  giocato come Remigio Burzio ed Andrea Palmese,  al pubblico presente,  allo sponsor “Partenopea Shipping & Logisic Ldt”. ma anche anche  allo staff tecnico formato da Marino Carelli (Direttore Sportivo),  Franco De Lise (Team Manager) e dall’imperituro Maestro Gianni Polidoro.
E domenica prossima si va in Piemonte…
OVER 35
CATAPANE/DI SPIEZIO= CATAPANE 61 61
OVER 40
SARNELLA/FERRERA=SARNELLA 62 64
OVER 45
SCHERILLO/DIANA= SCHERILLO 64 57 64
OVER 50
CARELLI/MELONE= CARELLI 63 61
OVER 55
CHIAIESE/AVENA=CHIAIESE 62 63
OVER 60
CAGGIANO/IODICE=CAGGIANO 62 62
OVER 65
CAROSONE/CIARDIELLO=CAROSONE N.D.
OVER 70
RUSSO/SAGGIOMO=RUSSO 61 76
PER TUTTI I TABELLONI AGGIORNATI CONSULTARE IL SITO: http://www.federtennis.it/puc.asp
Cabaret, canto, gastronomia ma anche tango, scacchi e colore. Questi gli ingredienti della quarta edizione di “Solstizio d’estate”, la manifestazione che il Tennis Club Vomero organizza il 2 luglio, a partire dalle 20, per promuovere socialità e cultura nel quartiere. Quest’anno ha come nome “La creatività” per via della centralità che hanno i laboratori di creatività ed espressione corporea tra i tanti percorsi dell’iniziativa. Il clou è per i due spettacoli serali: alle 21.30 il cabaret di “… E Dio li creò”, con Gigi Savoia e Stefano Sarcinelli, a seguire il canto di “Le loving (i 3 soprani” dirette dal maestro Antonello Cascone.
Il programma, nel dettaglio, propone vari laboratori: musicale, a cura di Fire Group, di tango, con i maestri tangheri Francesca Santangelo e Luca Morale, uno a cura della Scacchistica Partenopea e un altro sull’uso del colore a cura di Iole Cilento, scenografa di rango. A seguire, il momento culinario con postazioni gastronomiche disposte in vari angoli del sodalizio vomerese.
Per Rosario Pennacchio, coordinatore degli eventi culturali del Tennis Club Vomero, “la manifestazione vuole proporre un progetto di aggregazione e la valorizzazione del programma sportivo in un quartiere e in una città intrappolata dal degrado”. Il presidente Carlo Grasso: “La vita del Circolo è sempre stata caratterizzata, in parallelo all’attività sportiva, da tante iniziative culturali e sociali che lo hanno reso un importante punto di riferimento nell’associazionismo territoriale”.
Domenica 28 giugno è un giorno storico per il Tennis Club Vomero. Battendo lo Sporting Eur di Roma, al termine di un esaltante Campionato di serie B concluso senza perdere un incontro, ha conquistato la promozione in A2.
Nel giro di due anni la compagine di vertice del club vomerese, con due promozioni consecutive, è passata dalla Serie C alla Serie A2. Come il Carpi nel calcio, per scomodare paragoni popolari.
La squadra entra così a far parte dell’élite dei circoli di tennis nazionali: sono solo 44 in Italia quelli ammessi alla serie A, 16 per l’A1 e 28 per l’A2.
Dopo la gara festa grande nei saloni di via Rossini. Per il direttore sportivo Marino Carelli, commosso, c’è enorme soddisfazione: “Un risultato clamoroso e lusinghiero, ma fino a un certo punto. Ce lo siamo meritato. Un anno di sole vittorie parla chiaro dell’impegno che atleti e dirigenza hanno messo nella programmazione di queste stagioni agonistiche. Ci tuffiamo con entusiasmo nell’avventura che ci attende”.