Bentornato Tennis Vomero. Dopo 40 anni il nostro club ha riassaporato il gusto del campionato di serie A1. E per festeggiare il gran giorno oltre seicento appassionati, tra soci, addetti ai lavori e sportivi hanno applaudito la squadra all’esordio casalingo. Il team del presidente Carlo Grasso e del diesse Marino Carelli ha conquistato all’ultimo sprint un pari importante, il primo punto in questa nuova avventura tra le grandi del tennis italiano, contro il Prato, 3-3, guidato dal capitano napoletano Antonio Cotugno. Applausi e tanta passione per il top 100 mondiale, l’azzurro Thomas Fabbiano che in singolare ha esordito da numero 1 con una vittoria sofferta e applauditissima contro lo slovacco Horansky, rimontando da 3-5 al terzo set. Anche l’altra new entry, Gianluca Di Nicola, esordiva con vittoria al Vomero, 6-0 6-0 su Stefanini. Nulla potevano contro i propri avversari Giuseppe Caparco e Gianmarco Cacace, tra l’altro non al meglio fisicamente, che cedevano a Trevisan e a Iannaccone. Nei doppi l’orgoglio del Vomero prevaleva. Dopo il ko di Fabbiano-Di Nicola, scendevano in campo i nostri combattenti Cacace-Esposito che non tradivano e portavano il punto del pari 3-3. Battevano in un match thrilling, 6-1 7-6, con tie break 14-12 la coppia del Prato Trevisan-Stefanini. Abbracci finali per i due vomeresi doc ancora protagonisti nel team, proprio come nella scorsa stagione in A2 e per tutti i ragazzi del Vomero. Tutti al club hanno lavorato benissimo ed è stata una gioia vedere tanta gente a tifare per i nostri ragazzi. Domenica prossima si replica, ancora al Tennis Vomero. C’è il Maglie, squadra pugliese. Sarebbe bello rivedere i 600 tifosi. Anzi, magari anche di più: una vittoria significherebbe svoltare in questa bella e difficile serie A1.

0 comments

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>