Dopo l’esordio in casa la nostra squadra maschile di serie A2 ha affrontato due difficili trasferte, la prima in provincia di Torino e precisamente a Borgaro ed il 17 aprile a Siracusa, dalle quali è uscita imbattuta.
Nella partita a Borgaro siamo stati particolarmente sfortunati in quanto il “nostro” olandese, non in buone condizioni di salute,  pur lottando ha perso 6/4 al terzo contro un feroce avversario galvanizzato dai tifosi di casa. Anche Peppino Caparco è uscito sconfitto ma con onore, mentre Cacace ed Heras hanno avuto la meglio dei loro rispettivi avversari. Nei doppi – come spesso ci accade! – non siamo stati fortunati nel sorteggio e il doppio forte avversario è capitato contro la nostra seconda coppia formata da Cacace e Prezioso. Quindi mentre Heras e Niesten si sbarazzavano celermente dell’altra coppia piemontese i nostri due “giovani” davano corso ad una vera e propria battaglia dalla quale, purtroppo, risultavano soccombenti all’ultima palla: 7/6 del terzo set!
E quindi il risultato finale è stato 3 a 3.
A Siracusa la squadra, priva dell’olandese Niesten impedito per motivi personali, ha dato prova di grande forza e unità vincendo 5 a 1.
Risultato netto ma quanto mai sofferto… a partire dal pre-partita!
Difatti alla prevista mancanza di Niesten stava per aggiungersi quella di Heras che, impegnato a Napoli per disputare la semifinale del torneo al CUS di pre-qualificazione agli internazionali di Roma, ha “perso” l’unico aereo disponibile. Fortunatamente il Team è riuscito ad organizzare un viaggio alternativo seppure faticoso: viaggio in auto noleggiata fino a Villa San Giovanni ed imbarco alle 3 di notte  per Messina. Qui Ciccio De Lise ed il Presidente si sono fatti trovare con altra auto ed hanno riportato il giocatore a Siracusa (circa due ore di macchina!)
Tale fatica è stata però ripagata in quanto Heras ha giocato una bellissima partita contro il forte n. 1 avversario Antonio Massara anche lui nel giro dei tornei internazionali (circa n. 500), terminata con il punteggio di 6/4 7/6.
Vincitori sono stati anche il piccolo – grande Caparco che, finalmente, si è sbloccato vincendo con  autorità il suo primo incontro in serie A2 (6/2 6/0), ed il “solito” Cacace, che quest’anno, nonostante i seri problemi al polso sinistro che gli impediscono di giocare l’abituale rovescio a due mani, sta dando ulteriore dimostrazione di forza, serietà ed impegno (7/5 6/0)
Unico sconfitto nei singolari è stato il giovane (under 18) debuttante Andrea Palmese che, però, ha impegnato a fondo un avversario molto esperto e di classifica superiore (2/6 4/6).
Nei doppi la solita sfortuna nel sorteggio ha visto la nostra coppia n. 1 formata da Heras e Burzio vedersela contro la coppia forte avversaria formata da due 2.2. Questa partita è stata di alto livello tecnico con scambi prolungati ma anche in questo caso la  il nostro italo – argentino, supportato alla grande da un Burzio formato “vecchi tempi”, non ha mostrato segni di cedimento fisico ed i nostri hanno vinto con il punteggio di 7/5 7/6.
Anche l’altro doppio, con i nostri Cacace e Prezioso opposti  a Sammatrice e Siringo, è stato molto combattuto con il risultato finale in nostro favore per 6/2 2/6 6/2.
Complimenti all’intero team ed in bocca al lupo per il prosieguo: per ora siamo primi in classifica ed il prossimo incontro ci vedrà ospitare la compagine di Pistoia che è una delle più forti di tutta la serie A2. Ma confidiamo nel sostegno del pubblico di casa per dare ancora più carica ai nostri giocatori.

0 comments

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>