Bravi lo stesso e applausi a scena per i nostri ragazzi. Non riesce l’impresa al Tennis Vomero che cade 4-2 a Forte dei Marmi contro l’Italia e retrocede in serie A2. Ha lottato fino all’ultimo la squadra del presidente Carlo Grasso e del diesse Marino Carelli, che all’andata sui nostri campi aveva conquistato un pari, 3-3, che lasciava aperta la porta della salvezza in questa doppia sfida di playout. Nel match di ritorno, oggi in Toscana, ancora una volta i napoletani in formazione rimaneggiata, con l’assenza dell’italo-argentino Facundo Juarez e con l’infortunio prolungato di Mariano Esposito, punto di forza del doppio vomerese. In singolare 2-2, grazie alle vittorie importanti di Gianluca Di Nicola, 3-6 6-3 7-5, contro pronostico con lo spagnolo Cervantes, e di Gianmarco Cacace, ancora vincente nel suo singolare contro Mancini 6-1 6-2. Peccato per Giuseppe Caparco, rimontato nel suo match con Furlanetto (come all’andata, 3-6 6-2 6-1 mentre lo spagnolo Gimeno Traver nulla poteva contro il favorito Travaglia, top 80 del mondo e punto di forza dell’Italia, 6-3 6-0.
Nei doppi il Vomero capitolava proprio nei super tiebreak del terzo set di entrambi i match, come era già accaduto in passato. Giocavano Gimeno Traver in coppia con Caparco che andavano out 6-7 6-2 10-7 contro Travaglia-Furlanetto. Stesso discorso per Di Nicola-Cacace battuti da Trusendi-Mancini 6-3 1-6 10-6. Uno sprint finale e una retrocessione non meritata. A tutti i ragazzi del Vomero, al team, ai dirigenti, ai soci del nostro club e agli sponsor che hanno sostenuto la squadra va il nostro ringraziamento. Con la speranza che il nostro circolo torni presto in serie A1. Lo meritava quest’anno, lo meriterà ancora nelle prossima stagioni. Forza Tennis Vomero.

0 comments

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>